Se vi è già capitato di avere a che a fare con Head Hunter o Recruiter di società di selezione esterne alle aziende, avrete di sicuro in mente una serie di aspetti da non trascurare per far sì che il vostro colloquio abbia un buon esito.
Oggi però vogliamo parlarvi di quegli elementi che forse non avete mai preso in considerazione, ma agli occhi di un Head Hunter hanno un enorme valore. Potreste rimanere sopresi, soprattutto per i motivi che rendono queste caratteristiche particolarmente rilevanti!

1. Buon livello di standing.

Questo è un elemento più tradizionale, al quale si fa sempre attenzione in sede di colloquio. Un Head Hunter cercherà un individuo dotato di elevate capacità comunicative, capace di tenere una conversazione e di presentarsi in modo efficace. Ma un buono standing non serve semplicemente a fare una buona impressione sull’Head Hunter: dal suo punto di vista, l’importanza di queste caratteristiche sta nelle loro implicazioni per le successive fasi della selezione. Infatti, queste caratteristiche consentiranno al candidato di fare una buona impressione di fronte al management dell’azienda cliente dell’Head Hunter.

2. Motivazione al cambiamento

Se siete stati contattati da un Head Hunter, probabilmente avrete già un’altra occupazione; per questo motivo, una delle prime domande che vi verranno poste riguarderà il vostro livello di motivazione al cambiamento. Se siete effettivamente motivati, è importante giustificarne le ragioni con elementi concreti e tangibili. Questo aspetto è particolarmente significativo, perché un candidato realmente motivato al cambiamento sarà pronto con maggiore probabilità ad accettare un’eventuale offerta dell’azienda cliente dell’Head Hunter. Se un candidato si mostra invece poco convinto, il selezionatore potrebbe decidere di scartarlo per evitare il rischio di presentare al suo cliente una persona che probabilmente rifiuterà l’offerta.

3. Entusiasmo e curiosità verso l’azienda e la posizione

Di nuovo, il focus è sugli step successivi del processo di selezione. Non dimenticatevi che lo scopo ultimo di un Head Hunter è quello di creare una collaborazione tra azienda e candidato, che sia positiva e proficua per entrambi. Se vi dimostrerete entusiasti e interessati alla posizione che vi viene proposta, l’Head Hunter riscontrerà una buona possibilità che accettiate un’offerta dalla sua azienda cliente. Di conseguenza, aumenterà la possibilità che decida di presentare il vostro profilo.

4. Trasparenza

Gli Head Hunters hanno a che fare con un gran numero di candidati: hanno quindi una grande esperienza, e riescono ad individuare facilmente gli aspetti su cui c’è poca chiarezza all’interno di un CV, di una lettera di presentazione o di un’esposizione in sede di colloquio. Se vi vengono poste delle domande, ricordatevi di essere in ogni caso trasparenti ed onesti, e non cercate di “imbrogliare” ! È molto importante che ciò che direte della vostra esperienza e dei vostri dettagli retributivi corrisponda alla realtà. Non devono esserci discrepanze tra quanto affermate e quanto si può andare a verificare da CV, profilo LinkedIn, referenze e busta paga. È molto probabile infatti che un Head Hunter verificherà la veridicità di tutto quello che gli riferirete. Questo perché tale verifica gli permetterà di comunicare dati precisi e veritieri alla sua azienda cliente, senza incorrere in errori che possano farlo apparire un partner poco attento e poco professionale.

5. Disponibilità e Flessibilità nell’organizzazione dei colloqui

Da questo punto di vista, è fondamentale venirsi incontro: se ogni candidato ha i suoi impegni lavorativi e personali, un head hunter ha spesso necessità di organizzare un gran numero di colloqui in breve tempo. Può rendersi necessario riprogrammare, anticipare o rimandare un colloquio per necessità del candidato, dell’azienda o dell’Head Hunter stesso. Può rendersi necessario organizzare un colloquio nel minor tempo possibile, se la selezione in corso è particolarmente urgente. Dimostrare flessibilità e disponibilità in queste situazioni è un gesto che verrà particolarmente apprezzato dagli Head Hunters, in quanto loro per primi si rendono disponibili a gestire numerosi cambiamenti di programma e ad affrontare diversi imprevisti.

Ora che siete a conoscenza di questi cinque segreti degli Head Hunters, siamo certi che farete un’ottima impressione al vostro prossimo colloquio!

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.