Sono molte le caratteristiche necessarie per essere un Leader di successo: carisma, determinazione, intelligenza ed empatia sono solo alcune delle doti indispensabili per guidare un’azienda verso performance eccellenti. Ma una delle qualità più importanti, che spesso viene sottovalutata o addirittura vista negativamente, è la propensione a mettersi continuamente in discussione. Infatti, solo attraverso l’autocritica e il desiderio di imparare si può migliorare continuamente ed adattarsi al procedere dei tempi e delle situazioni, specialmente sul lavoro.
Voglio quindi consigliarvi, se siete dei Leader, cinque domande da porvi con cadenza regolare con l’obiettivo di individuare eventuali aree di miglioramento e per riuscire sempre a dare il massimo:

1) Sono capace di ascoltare i miei dipendenti?
Un Leader in grado di prestare ascolto ai suoi collaboratori e dipendenti sarà in grado di trasmettere il valore dell’ascolto reciproco a tutta l’organizzazione, e un’azienda in cui tutti sono in grado di dare e ricevere dei feedback validi è sicuramente un’azienda eccellente.
2) Sto creando una cultura aziendale positiva e condivisa?
Una cultura aziendale solida crea un’organizzazione solida, e un’organizzazione solida crea il successo. La cultura si costruisce su un sistema di valori condivisi: un Leader deve quindi fare in modo che ogni persona con cui condivide l’ambiente di lavoro comprenda e interiorizzi determinati valori, in modo che la base sia solida e affidabile.
3) Sto raggiungendo il mio potenziale in quanto Leader?
Per conoscere il proprio potenziale, un Leader deve conoscere alla perfezione le sue forze e le sue debolezze. Deve anche essere in grado, quando è necessario, di prendersi una pausa per poi tornare a dare il massimo. Solo così potrà raggiungere il suo vero potenziale.
4) Sto comunicando la mia vision ai miei dipendenti?

È importante che ogni dipendente abbia ben chiaro dove si situa l’azienda nel presente e dove abbia intenzione di andare in futuro: da Leader bisogna quindi ricordare costantemente ai propri collaboratori la vision aziendale, ed essere in grado di comunicarla in maniera efficace.

5) Sto permettendo ai miei dipendenti di crescere?
Per far sì che le persone in azienda possano crescere, è necessario che un Leader impari a delegare. Se un dipendente inizia ad agire in autonomia, senza eccessive costrizioni, potrà raggiungere il massimo della performance.

Se nella vostra vita siete in una posizione di Leadership, vi siete mai posti queste cinque domande? Credete che possano essere d’aiuto per migliorare?

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.